100×100 Venezia

city blog

Cambia il mercato degli affitti: non più solo gli studenti universitari in cerca di appartamenti da condividere.

Posted on | July 26, 2010 | No Comments

Studenti universitari in cerca di una stanza in affitto. Le bacheche delle università sono piene di richieste di chi ha bisogno di un posto letto in previsione del nuovo anno accademico. Fin qui tutto normale. La novità sta nel fatto che adesso si aggiungono anche le richieste di giovani che  non sono più studenti. Neo laureati e giovani lavoratori al primo impiego che non potendosi permettere di pagare l’affitto di un appartamento ripiegano in un posto letto per risparmiare. Fenomeno non nuovo ma che sta assumendo dimensioni notevoli. Cambia quindi anche il mercato degli affitti delle stanze, un tempo quasi esclusivamente “riservato” ai giovani universitari. Oggi invece di pertinenza anche di chi va verso i 30 anni. Si legge nei cartelli appesi alle bacheche: « 30enne cerca posto letto o stanza con altri lavoratori », oppure « Ex studente di Ca’ Foscari cerca altri neo laureati per dividere appartamento con 4 posti letto », oppure « Cerco stanza per tutta la durata della Biennale ». Studenti universitari e lavoratori tendono a stare separati . Le diverse abitudini e ritmi di vita, evidentemente, non sono conciliabili.Diverse anche le esigenza abitative. Mentre gli studenti cercano appartamenti in affitto esclusivamente vicino alle sedi universitari, i giovani lavoratori sono più disposti ad adattarsi. Va bene anche un affitto alla Giudecca o a sant’Elena, zone solitamente snobbate dagli universitari. Volendo capire meglio il fenomeno, c’è da valutare la disponibilità economica di questi giovani lavoratori. Per l’affitto la capacità di spesa non va oltre i 250-400 euro al mese. Si capisce bene che con queste cifre questi giovani mai potrebbero permettersi di pagare l’affitto intero. Ecco quindi che continuano a doversi accontentare della condivisione di un appartamento con altre persone. Un giro tra i bar di campo santa Margherita a guardare i volantini lasciati si trova che anche la convivenza non è più una questione  confinata alla sola coppia. E si legge scritto: « Giovane coppia cerca doppia in appartamento con altri ragazzi, possibilmente non studenti ». Giovani decisi a convivere ma impossibilitati a farlo per questioni economiche e quindi costretti a cercare altri coinquilini con cui dividere le spese di un affitto.

Gioia Tiozzo

Share

Comments

Comments are closed.