100×100 Venezia

city blog

La società “Acqua Marcia” vende il Molino Stucky alla Giudecca.

Posted on | January 15, 2011 | Comments Off

Venezia – E’ ufficiale: il Molino Stucky è in vendita. Ufficiale nel senso che, adesso, anche i giornali danno la notizia per vera. In realtà,  da mesi,  i dipendenti dell’hotel Hilton della Giudecca non parlano d’altro, impensieriti forse dal possibile cambio di proprietà. Il Molino Stucky appartiene della società Acqua Marcia di Francesco Caltagirone ed è gestito dalla catena Hilton come albergo a 5 stelle. In crisi di liquidità, Francesco Caltagirone, per far fronte ai debiti con le banche, vende le sue proprietà alberghiere in giro per l’Italia e quindi anche l’albergo a Venezia. Sul mercato immobiliare, il Molino Stucky varrebbe 306 milioni di euro, o così è stato valutato. Contando le camere di cui dispone( più di 300)  i tre ristoranti, la spa, la collocazione particolare, il corpo di fabbrica che vanta una sua storia di archeologia industriale, il valore magari è anche quello. Quando dici la parola Venezia, puoi sparare qualsiasi cifra.  Bisogna vedere però chi si farà avanti e se all’Hilton converrà continuare con la gestione. Attualmente Caltagirone chiede all’Hilton un canone annuo di  14, 5 milioni di euro. Pochi rispetto al debito residuo che Caltagirone ha  con le banche di 236 milioni per lo stesso edificio e un debito totale della società Acqua Marcia di 900 milioni complessivi con gli istituti di credito. Il Molino Stucky non è stato ritenuto strategico da Francesco Caltagirone e quindi si vende. Inaugurato pochi anni fa, dopo un lungo restauro, la gestione Hilton ha faticato non poco nell’avviamento della struttura. Presentato inizialmente come un gioiello di lusso, si è visto subito che la clientela di alto livello non apprezzava l’albergo  e optava per altri nomi storici in città. Risultato: stanze invendute, prezzi stracciati sul mercato e camere vuote. Attualmente, a guardare la clientela, sembra che l’Hilton si sia riposizionato sul mercato buttandosi sul settore del “turismo congressuale” o comunque sui gruppi. Ti metti davanti all’Hilton, alla Giudecca, e vedi un continuo via vai di lancioni gran turismo Alilaguna che sbarcano clienti in  jeans e scarpe da ginnastica. Check-in veloce in albergo, e gli stessi lancioni granturismo riportano i clienti a San Marco. Entri in albergo e un caffè al banco lo paghi 5 euro, 10 euro per uno spritz. Prezzi delle stanze d’ albergo ribassate, forse la gestione Hilton recupera con i servi extra.

Gioia Tiozzo

Share

Comments

Comments are closed.