100×100 Venezia

city blog

Acqua alta eccezionale.

La marea raggiungerà nella notte cm 140.

Posted on | October 31, 2012 | Comments Off

Venezia 31 ottobre 2012 - Con un sms inviato alle ore 11.30 agli oltre 42 mila iscritti al servizio, l’Istituzione Centro Previsioni e Segnalazioni Maree ha confermato la possibilità, già annunciata da lunedì, del verificarsi di un evento di marea eccezionale sui 140 cm per le ore 23.45 di oggi, e di una successiva punta massima sui 125 cm per domani alle ore 11; è previsto che la marea rimanga sopra i 110 cm per circa quindici ore, dalla tarda serata di oggi al mezzogiorno di domani. Come noto, all’origine della previsione, che sarà costantemente aggiornata, è l’arrivo sull’alto Adriatico del minimo depressionario di una perturbazione di origine atlantica, che provocherà pioggia e maltempo su tutta la penisola e sta già suscitando sull’Adriatico venti di scirocco che si intensificheranno fino a 70-80 km/h) e quindi una forte spinta sulle acque del mare, da giorni gonfio ed eccitato, con un sovralzo costante sui 35 cm. Anche se la marea astronomica sarà sui 50 cm, il contributo meteorologico atteso è previsto sui 90 cm: di qui, la previsione di una marea eccezionale.

Un’alta marea di 140 cm comporta l’allagamento del 58 per cento della viabilità cittadina con un livello variante da pochi millimetri a una media sui 60 cm in Piazza San Marco.

Venezia, 1 novembre 2012 - L’Istituzione Centro Previsioni e Segnalazioni Maree ha registrato oggi, alle ore 10.20, al mareografo di Punta della Salute, una punta massima di marea di 138 cm sullo zero mareografico; alla diga sud di Lido è stato raggiunto il livello di 141 cm. La punta massima è coincisa con una marea astronomica di 68 cm, in fase di sizigia (plenilunio) con un contributo meteorologico di 70 cm. Alle cinque del mattino, il contributo meteorologico, che all’1.40 era stato di 93 cm. in coincidenza con la punta massima, ha raggiunto i 111 cm, ponendosi tra i primi posti in assoluto nella storia della marea.

Dopo la punta massima di 143 cm registrata alle ore 1.40 – che pone l’evento all’11.mo posto nella graduatoria delle maree eccezionali – il deflusso era stato rallentato dal vento di bora e dal sovralzo delle acque dell’Adriatico sotto la spinta dello scirocco al Sud: alle ore 6.45 la minima era stata di 117 cm, anziché i previsti 110, poi l’acqua ha ricominciato a salire. Perciò, alle ore 8.15 il Centro Maree – che già ieri sera aveva aggiornato al rialzo la previsione, da 125 a 130 cm – ha azionato le sirene di allertamento con il segnale sonoro di quarto livello, e ha inviato un nuovo sms agli oltre 42 mila iscritti al servizio, con una previsione di 140 cm.

All’origine del fenomeno notturno, il previsto passaggio sull’alto Adriatico del minimo depressionario di una perturbazione di origine atlantica che ha provocato pioggia e maltempo su tutta la penisola e ha suscitato forti venti di scirocco, sui 70-80 km/h, su medio e basso Adriatico, mentre a Venezia il vento è soffiato da Nord-Est (bora), nella notte con intensità costante sui 55 km/h e raffiche sopra gli 80 km/h. Nella mattinata il vento a Venezia ha continuato a soffiare da Nord-Est ma con intensità in costante calo mentre, transitata la perturbazione, nel’Adriatico centrale e meridionale è girato da Sud-Est a Sud-Ovest.

Per le previsioni sono attivi 24 ore su 24 e costantemente aggiornati la segreteria telefonica al numero 041.24.11.996 e i servizi in Internet. Per iscriversi al servizio sms, che è gratuito, i cittadini debbono entrare nel sito www.comune.venezia.it/maree e quindi cliccare “iscrizione servizi sms e e-mail”.

Share

Comments

Comments are closed.