100×100 Venezia

city blog

Festa di san Martino.

La storia del Santo

Posted on | November 8, 2012 | Comments Off

San Martino è il santo della carità. Nato nel 316 a Sabaria, in Pannonia ( oggi Ungheria) da famiglia pagana e benestante, a 15 anni si arruolò nell’esercito romano. Secondo i voleri del padre, Martino intraprese la carriera militare. Qualche anno dopo prese moglie. L’episodio del mantello diviso con un povero risale, appunto, al periodo in cui Martino era in servizio militare. Martino finì poi in Gallia ( oggi Francia ) dove conobbe Ilario di Poitiers, esponente della cultura cristiana dell’epoca. Fu Ilario a convincere Martino a lasciare la carriera militare per dedicarsi a vita di preghiera, meditazione e solitudine. Fu ordinato sacerdote dallo stesso Poitiers. Nel  360, Martino fondò a Lingugé un monastero, tutt’ora esistente, meta di pellegrinaggio. Martino dedicò la sua vita all’evangelizzazione. Morì nel 8 novembre 397. Fu il primo santo, non martire, della storia del Cristianesimo.

Venezia, nel sestiere di Castello, ha intitolato una chiesa al Santo Martino, fondata nel secolo VII da genti profughe dalla terraferma veneta.  L’edificio, come appare ora, segue il modello di Jacopo Sansovino.( pianta quadrata e due cappelle ad ogni lato). La facciata in cotto, di tipo toscano, presenta decorazioni in marmo d’Istria tra cui un bassorilievo raffigurante San Martino che dona il mantello al povero. All’interno,  nella cappella del Crocifisso, sull’appoggio della Vergine Addolorata, c’è una formella in marmo policromo, raffigurante san Martino nell’atto di donare il suo mantello.

Chiesa di San Martino Vescovo, Castello, 2298

Share

Comments

Comments are closed.